copyright 2006 by marrero.it


- New Project Jazz Orchestra


Affrontare spazi di ricerca nuovi, confrontarsi con esperienze artistiche diverse, è quanto l’orchestra sceglie come modo di essere. Aperta, capace di coinvolgere la curiosità di musicisti di formazione jazz ed anche classica, si è affermata come laboratorio creativo, in dialogo con le culture del mondo.
La New Project Jazz Orchestra è una big-band che si è costituita nel 1984 con sede a Trento e Bolzano.
Nata inizialmente con intenti didattici si è gradualmente trasformata in una formazione brillante e poliedrica che raccoglie oggi professionisti di alto livello, facenti parte delle più importanti istituzioni concertistiche sia in ambito classico che jazz.
L’orchestra vanta collaborazioni con celebri musicisti, come: Lee Konitz, Florian Brambock, Bruno De Filippi, Renato Geremia, Rudy Migliardi, Irene Oliver, Stefan Milenkovic, Javier Girotto, Fabrizio Bosso e attori come: Arnoldo Foà, Paolo Valerio ed Enzo Decaro.
La New Project Orchestra ha inciso numerosi CD: “Across the Beatles’ Universe”, “Onde Mediterranee”, “New Project Jazz Orchestra Here Comes”, allegato alla rivista “Audiophile Sound” in 20.000 copie, “La Natura dell’Amore” con la voce recitante di Arnoldo Foà su composizioni e arrangiamenti originali di Renzo Vigagni, “Mille lire al mese” distribuito dalla IRD in Italia, Germania e Sud-Est asiatico, “Canzoni dipinte di Jazz”, “Walkin’ with Jeru” con ospite il saxofonista argentino Javier Girotto, “Sphere” distribuito in allegato alla rivista Jazzit con la direzione e arrangiamenti originali di Roberto Spadoni e ospite Fabrizio Bosso, “Lush Music” dedicato al celebre compositore Billy Strayhorn e di recente uscita “25 th” un disco live per celebrare i 25 anni di attività dell’orchestra.
Dal 1995 si esibisce in prestigiose rassegne concertistiche in tutta Italia e in festival jazz internazionali in Spagna, Germania, Austria, Danimarca e Ungheria; è stata inoltre ospite in appuntamenti importanti promossi da RAI e Mediaset in occasione di convention ed eventi di spettacolo nella prestigiosa cornice di Palazzo Reale a Milano.
Recensita positivamente da riviste specializzate quali “Musica Jazz”,” Jazz-It”, “Ritmo”, "Il Manifesto", “Fedeltà del suono”, “Audiophile sound”, “Basimedia Magazine” e su testate Internazionali quali “Cuadernos de jazz”, ”Espetaculos”, “La Vanguardia”, “Jazz Hot”, “Egin Kultura”, “El Diario Vasco”, “ABC”, “El Mundo”.



TRAVEL MUSIC - L’Italia dal Finestrino
Musiche, arrangiamenti e direzione di Roberto Spadoni.

La “musica da viaggio” è una costante nella vita e nell’attività di molti musicisti.
Treni, aeroplani, pullman, alberghi, automobili, sale prova, ristoranti, aree di servizio, sale di aspetto possono diventare in qualsiasi momento luoghi eletti alla creatività: un qualsiasi pezzo di carta - uno scontrino come un menù - o il registratore vocale di un telefono cellulare possono trasformarsi in partiture provvisorie, in cui prendere un fugace appunto di una intuizione del momento che, come i sogni, potrebbe svanire per sempre dopo qualche minuto.
Le intuizioni sono le scintille che possono accendere la fiamma dell’invenzione, è importante fissarle in qualche modo, per poter successivamente riflettere, elaborare, sviluppare, arrivare all’opera compiuta.
Il programma proposto è il frutto di quelle intuizioni, che si sono ampliate fino a raggiungere la dimensione orchestrale, un repertorio scritto e arrangiato in tanti stili e sfumature diverse, raccogliendo sensazioni e idee in numerosi e incessanti viaggi su e giù per la penisola. Oltre agli ottimi musicisti che ruotano stabilmente intorno all’organico dell’orchestra, tre ospiti preziosi e speciali si uniranno a questo ideale itinerario dei sensi e dell’anima: Mauro Beggio alla batteria, Roberto Cipelli al pianoforte e Giovanni Falzone alla tromba.
Ogni ascoltatore, avvicinandosi a questa musica, può cercare e trovare immagini ed emozioni di un viaggio reale e figurato, concreto e interiore, una colonna sonora dell’ “Italia dal Finestrino”.


BEATLES IN JAZZ
Musiche, arrangiamenti e direzione di Renzo Vigagni.

L'incontro tra la New Project Jazz Orchestra e la musica dei Beatles non è una nostalgica riproduzione dell' originale, bensì una rilettura affettuosa, critica ed attuale, densa di riferimenti artistici e sociali. Il progetto evidenzia le influenze blues e jazz già presenti nelle canzoni dei "baronetti", proiettandole in ambientazioni ed architetture nuove ed inusuali. L'orchestra ha preferito confrontare l'esperienza uscita da Liverpool quarant'anni fa, con l'esperienza musicale attuale, costruendo attorno ai temi originali delle nuove composizioni che strutturalmente vanno ben al di là degli originali. Anche l'organico dell'orchestra si presta a coloriture e ambientazioni suggestive e stimolanti, offrendo buon risalto ai molti solisti ed alla loro "fantastica" invenzione.Tutti gli arrangiamenti sono originali e portano la firma di Renzo Vigagni il quale ha pure composto per l'ultimo CD il brano "La vita preziosa" , che si aggancia alla nota frase di Lennon: "... perché la vita non sia quella cosa che ti passa accanto, mentre sei occupato a fare qualcosa d'altro".Questo progetto è su due CD: il primo registrato nel 1995 dal titolo "Across the Beatles' Universe" (CDPM/LION); il secondo nel 2003 dal titolo "Here comes the New Project Jazz Orchestra" (Velut Luna).

SPHERE
Musiche di Thelonious Monk. Arrangiamenti e direzione di Roberto Spadoni.

Un omaggio alla titanica figura di Thelonious Monk, rivisitando alcune pagine del suo straordinario repertorio. Gli arrangiamenti e la direzione di Roberto Spadoni si sviluppano partendo dalle sue esecuzioni pianistiche, amplificando con l’organico orchestrale il caleidoscopio
monkiano. Ai brani firmati da Monk si affiancano alcune composizioni originali scaturite da idee, frammenti, spunti colti dal suo universo umano ed espressivo.
Il progetto è impreziosito dalla presenza di Fabrizio Bosso, uno dei più dinamici e affermati solisti italiani e dalla voce recitante di Marcello Brondi, che si inserirà nelle trame sonore dell’orchestra con alcuni testi ‘Round Monk.


WALKIN' WITH JERU - Omaggio a Gerry Mulligan
Arrangiamenti di Fiorenzo Zeni, Roberto Spadoni e Luigi Grata, direzione di Roberto Spadoni.

Il 19 gennaio 1996 Gerry Mulligan si spegneva nella sua casa-studio di Darien nel Connecticut. Non aveva ancora 70 anni. Fra i maggiori musicisti americani, era il più legato all'Italia perché aveva sposato una donna italiana. Nel jazz ha lasciato un vuoto enorme come solista di sax baritono e sax soprano, fra il romantico e l'ironico, esprimendo sempre un sottile lirismo melodico, impensabile prima di lui su uno strumento come il sax baritono.
A dieci anni dalla sua scomparsa, nasce l'idea di ricordarlo con un progetto dedicato proprio al sax baritono e a questo grande musicista.
Javier Girotto, eclettico e straordinario musicista del nostro tempo interpreta insieme alla New Project Jazz Orchestra di Trento e Bolzano l'affascinante repertorio che rese celebre in tutto il mondo Gerry Mulligan.

LA NATURA DELL' AMORE
Musiche, arrangiamenti e direzione di Renzo Vigagni.

Il progetto "La natura dell'amore", ideato da Giuseppe Calliari, intreccia musica e letteratura in un insieme originale, proponendo un testo poetico classico in una realtà musicale jazzistica. La voce recitante è affidata ad Enzo Decaro, il celebre attore napoletano che fondò "La Smorfia" con Massimo Troisi e Lello Arena, il quale interpreta i versi del IV° canto del "De rerum natura" dedicati all'amore, nella nuova traduzione metrica di Fabio Rosa ed il compositore Renzo Vigagni, autore dei commenti e delle trasposizioni musicali dei temi letterari, si incontrano intorno alla concezione epicurea dell'amore espresso dal testo poetico di Lucrezio.Il progetto scommette sulla capacità della musica di veicolare la comunicazione culturale in modo complesso, facendosi medium di altri linguaggi, quello letterario e teatrale in particolare. Induce forme di ricezione non consuete, processi percettivi e cognitivi molteplici, aldilà delle formule tradizionali. Fabio Rosa con il suo saggio presenta una disanima approfondita del pensiero epicureo, mentre Renzo Vigagni svolge un'opera di accostamento delle sonorità contemporanee al pensiero latino. Questo progetto può divenire un supporto didattico interessante per gli studenti che frequentano gli istituti dove è presente il latino come materia curriculare: l'interazione della musica con i saperi umanistici è la conquista culturale che il progetto persegue. Questo progetto è stato registrato su CD dal titolo "La natura dell'amore" con la voce recitante di Arnoldo Foa' (marrero.it anno 2003).

LUSH MUSIC: il meraviglioso caleidoscopio di Billy Strayhorn
Musiche di Billy Strayhorn. Arrangiamenti di Fiorenzo Zeni, Paolo Trettel, Luigi Grata, Roberto Spadoni, Renzo De Rossi, Giorgio Beberi.

Negli ultimi anni gli studi e gli approfondimenti sulla figura, il ruolo e l’arte di Billy Strayhorn hanno portato sempre più gli studiosi e i musicisti a valorizzarne la personalità, affrancandola dal cono d’ombra della immensa figura di Duke Ellington di cui fu stretto collaboratore per quasi trent’anni.  Il centenario della sua nascita - nel 2015 - ha dato nuovo impulso e stimoli agli approfondimenti sull’arte e le grandi qualità musicali di Stray, come veniva chiamato dai musicisti dell’orchestra.
Il progetto è stato concepito come una opera collettiva, in cui molti dei musicisti coinvolti hanno dato un contributo arrangiando le pagine originali, dando vita a un caleidoscopio sonoro in cui la musica del compositore afroamericano è stata riletta con rispetto, ma anche con un certo spirito di avventura che contraddistingue sovente le reinterpretazioni jazzistiche.

ESCENAS ARGENTINAS
Musiche di Javier Girotto, Carlos Gardel, Astor Piazzolla e Gerry Mulligan. Arrangiamenti di Fiorenzo Zeni, Gabriel Perez e Javier Girotto.

Un percorso musicale attraverso il fascino del tango e delle milonghe per riscoprire ed incontrare le armonie e i colori che rendono la tradizione argentina così irresistibile.
La profonda tradizione popolare tanguera si fonde con aspetti improvvisativi tipici del jazz e un’ attenta ricerca contemporanea.
Javier Girotto, eclettico e straordinario musicista del nostro tempo, interpreta insieme alla New Project Jazz Orchestra un affascinante repertorio che include anche composizioni originali di Girotto.

ONDE MEDITERRANEE
Musiche, arrangiamenti e direzione di Renzo Vigagni.

Il contenuto di questo progetto si ispira ipoteticamente al viaggio di un musico Ulisse o Nessuno, o meglio i brandelli di memoria che Levi rintraccia nella sua coscienza di prigioniero nel campo di sterminio riguardante il simbolico viaggio di Ulisse. Questo musico che naufraga nel Mediterraneo può così conoscere, prima di ritrovare la via di casa, le culture musicali di alcuni popoli che si affacciano su tale culla marina. Suoni egiziani, spagnoli, macedoni, italiani, greci...,si fonderanno allora con il suo retroterra culturale. Scoprirà, infine, che la sua Itaca non rappresenta solo un luogo geografico reale, ma anche simbolico che risiede nel cuore di tutte le persone che ha incontrato nella sua esperienza di navigatore e di naufrago.I brani cantati sono in lingua originale ed ogni brano è preceduto da una spiegazione e da un approfondimento che colloca e collega i singoli brani nel contesto culturale-artistico. Inoltre lo spettacolo, se lo spazio lo consente, può essere abbinato a momenti coreografici. Il brano "Oltre il sogno" (R.Vigagni) è dedicato alla giornalista Ilaria Alpi assassinata in Somalia nel 1994.Questo progetto è su un CD dal titolo "Onde mediterranee" (Velut Luna anno 2000).Ospite il violinista Stefan Milenkovic.


NPJO


torna alla sezione musica